Compendio della storia letteraria d'Italia: opera postuma

Przednia okładka
A.F. Stella e Figli, 1826
 

Co mówią ludzie - Napisz recenzję

Nie znaleziono żadnych recenzji w standardowych lokalizacjach.

Wybrane strony

Inne wydania - Wyświetl wszystko

Kluczowe wyrazy i wyrażenia

Popularne fragmenty

Strona 80 - ... nee erit alia lex Romae, alia Athenis, alia nunc, alia posthac, sed et omnes gentes et omni tempore una lex et sempiterna et immutabilis continebit, unusque erit communis quasi magister et imperator omnium deus, ille legis huius inventor, disceptator, lator; cui qui non parebit, ipse se fugiet ac naturam hominis aspernatus hoc ipso luet maximas poenas, etiamsi cetera supplicia, quae putantur, effugerit...
Strona 81 - ... ac numine, eosdemque optime de genere hominum mereri et, qualis quisque sit, quid agat, quid in se admittat, qua mente, qua pietate colat religiones, intueri piorumque et impiorum habere rationem ; 16 his enim rebus inbutae mentes haud sane abhorrebunt ab utili aut a vera sententia.
Strona 10 - Deucalione ortum, disserentem inducit nihil esse omnino animum et hoc esse nomen totum inane frustraque animalia et animantes appellari neque in homine inesse animum vel animam nec in bestia vimque omnem eam, qua vel agamus quid vel sentiamus, in omnibus corporibus vivis aequabiliter esse fusam nec separabilem a corpore esse, quippe quae milla sit nec sit quicquam nisi corpus unum et simplex, ita figuratum, ut temperatione naturae vigeat et sentiat.
Strona 128 - Il numero degli storici di questa età non fu forse inferiore a quello dell' età precedente ; ma que' difetti medesimi che . abbiam veduti ne' poeti e negli oratori di questi tempi , s' incontrar* ancor negli storici, e singolarmente un soverchio parlar sentenzioso, una precisione affettata, e quindi una molesta e spesse volte non intelligibile oscurità, difetti che nacquero essi pure, come negli altri generi di letteratura, dal voler superare, anziché imitare, gli eccellenti storici de' tempi...
Strona 118 - X de' suoi libri d'Agricoltura, di cui liparleremo nel Capo V ) questi furono i poeti dell' epoca di cui- parliamo, le cui opere sono a noi pervenute. Altri assai più ve n' ebbe al medesimo tempo , delle poesie de' quali o nulla, o solo una menoma parte ancor ci rimane. Sarebbe cosa di troppo lunga, e, ciò eh' è peggio, troppo inutil fatica, il voler ragionare di tutti.
Strona 235 - VI libro sian d' altro autore . Liutprando si scuopre nella sua Storia scrittor colto e leggiadro sopra gli altri storici del suo secolo ; ma insieme mordace e satirico più che a...
Strona 169 - AUautori , ma tutte nel medesimo stile incolto comunemente 6<lsta ' e senza ornamento , e eleganza di sorte alcuna ; talché trattene le notizie che vi si contengono, ed esse ancora non sempre esatte, e spesso disordinate e confuse , non trovasi in esse cosa che le renda pregevoli . Degli autori stessi poco più sappiamo che i nomi, e l'età a cui vissero . Essi sono Elio Sparziano , Giulio Capitolino , Elio Lampridio , Vulcazio Gallicano, Trebellio Pollione , e FlavioVopisco di patria siracusano...
Strona 88 - ... latentem explicare definiendo, obscuram explanare interpretando, ambigua primum videre, deinde distinguere, postremo habere regulam qua vera et falsa iudicarentur et quae quibus propbsitis essent quae163 que non essent consequentia. Hie enim attulit hanc artem omnium artium maximam quasi lucem ad ea quae confuse ab aliis aut respondebantur aut agebantur. XLII. Dialecticam mihi videris dicere, inquit.
Strona 142 - Naturale comprende , oltre la stòria degli animali, delle piante e de' minerali , la storia del ciclo e della terra, , la medicina , il commercio , la navigazione , la storia delle arti...
Strona 161 - L'educazione ch'ella diede ad Alessandro, fu la più saggia che una madre possa dare ad un figlio destinato a regnare; e il frutto che Alessandro ne trasse, corrispose perfettamente all'intenzione e al desiderio dell'ottima madre.

Informacje bibliograficzne